Processo Constitucional - Ed. 2019

Processo Constitucional - Ed. 2019

Processo Constitucional - Ed. 2019

Processo Constitucional - Ed. 2019

Dialogo Tra Corti: Alcune Ragioni DI Un Successo - 10. Controle de Convencionalidade e Diálogo Entre Cortes

Dialogo Tra Corti: Alcune Ragioni DI Un Successo - 10. Controle de Convencionalidade e Diálogo Entre Cortes

Entre no Jusbrasil para imprimir o conteúdo do Jusbrasil

Acesse: https://www.jusbrasil.com.br/cadastro

Remo Caponi

Professore Ordinario di Diritto Processuale Civile nell’Università di Firenze.

1. Introduzione

A partire dall’ultima decade del secolo XX, e specialmente dalla caduta del Muro di Berlino, l’attività delle corti internazionali è cresciuta in modo esponenziale. 1 Secondo un’indagine recente, esistono almeno 24 corti internazionali permanenti, la stragrande maggioranza delle quali è dotata di giurisdizione obbligatoria (indipendente dal consenso delle parti in causa) e può essere adita da attori non statali (tra cui commissioni internazionali e soggetti privati). Nel loro insieme, queste corti hanno emanato circa 37.000 decisioni, di cui oltre 33.000 dopo il 1989 2 . Parallelamente, anche i rapporti tra corti internazionali e giudici nazionali si sono notevolmente accresciuti e diversificati e ciò ha suscitato un notevole dibattito 3 . Accanto a studiosi di diritto internazionale, sono intervenuti studiosi di altre branche del diritto, e di altre discipline, come scienza della política, filosofia política, relazioni internazionali, sociologia, economia 4 .

Uno degli aspetti fondamentali sui quali si concorda, pur nella diversità di impostazioni, è che le corti svolgono una pluralità di funzioni: risolvono controversie; accertano, sviluppano e perfezionano il diritto; coordinano e raccordano ordinamenti diversi; controllano e legittimano attività di altre istituzioni operanti a livello ultrastatale 5 . La tradizionale visione delle corti internazionali come organi di risoluzione dei conflitti tra Stati coglie ormai una piccola parte della realtà. È certamente utile ambientare i compiti delle corti all’interno di concetti più ampi, come quello di governance, qualificata da aggettivi con diverse sfumature di significato più o meno equivalente: transnazionale, ultrastatale, o globale 6 .

Tuttavia questi compiti si svolgono pur sempre per mezzo di decisioni adottate su una domanda di una persona che investe un terzo indipendente e imparziale della giusta composizione di una controversia nel corso di un procedimento ispirato al principio del contraddittorio tra le persone destinatarie degli effetti della decisione.

Forma processuale e funzione delle corti di comporre controversie costituiscono la base che legittima e conforma gli effetti della loro attività. La pluralità dei compiti assegnati alle corti corrisponde alla differenziazione dell’impatto della risoluzione di controversie nelle società contemporanee, più che ad una radicale trasformazione del ruolo delle corti e del loro modo di operare 7 . In secondo luogo, l’idea di sganciare il fulcro dell’attività delle corti dalla funzione di composizione di controversie attuali si rivela alla prova dei fatti poco utile (se non dannosa). Due esempi. Il parere n. 2 del 2013 della Corte di giustizia sul progetto di accordo di adesione dell’Unione europea alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo 8 e il provvedimento con cui la Corte costituzionale tedesca ha rimesso alla Corte di giustizia questioni pregiudiziali relative ad ipotetiche ‘operazioni monetarie definitive’ della Banca centrale europea 9 , dimostrano che le corti non danno il meglio di sé quando sono chiamate ad operare al di fuori dei limiti segnati dalla necessità di risolvere un caso concreto e argomentano sulla base di ipotesi astratte. In questa situazione le corti tendono ad assumere una posizione in un certo senso ‘schmittiana’, desumendo conclusioni di ordine generale dalla rappresentazione di casi limite 10 , mentre il caso concreto confronta le corti con l’id quod plerumque accidit, con la vita concreta del diritto.

Le corti intrattengono rapporti reciproci e dialogano in diversi modi, che vengono studiati secondo il quadro normativo che li regola e il settore delle scienze che li approfondisce.

Normalmente, in ogni affare giudiziario le corti entrano in contatto con attività di altre corti. Nell’applicazione di parametri normativi a fatti della vita per la composizione di controversie, la gestione di interessi di minori, incapaci, ecc., o la punizione di reati, accade di rado che le corti desumano gli elementi utili alla decisione …

Uma experiência inovadora de pesquisa jurídica em doutrina, a um clique e em um só lugar.

No Jusbrasil Doutrina você acessa o acervo da Revista dos Tribunais e busca rapidamente o conteúdo que precisa, dentro de cada obra.

  • 3 acessos grátis às seções de obras.
  • Busca por conteúdo dentro das obras.
Ilustração de computador e livro
jusbrasil.com.br
4 de Julho de 2022
Disponível em: https://thomsonreuters.jusbrasil.com.br/doutrina/secao/1212768939/dialogo-tra-corti-alcune-ragioni-di-un-successo-10-controle-de-convencionalidade-e-dialogo-entre-cortes-processo-constitucional-ed-2019